//questo serve per poter linkare ai popup aperti
Ecco le foto da Sadistique di febbraio…

Ecco le foto da Sadistique di febbraio…

L’abbiamo già detto: quando vedete poche foto scattate sul set di Sadistique del mese precedente, non vuol dire che ci fossero pochi partecipanti a quella che resta dal 2005 la festa BDSM più importante d’Italia. Significa semplicemente che fossero tutti troppo impegnati a giocare e divertirsi, così solo pochi hanno trovato il tempo di salire sul set riservato a disposizione durante tutte le edizioni. Ecco qui una piccola selezione tanto per dare un’idea – il ritratto vincitore verrà come sempre rivelato solo tra qualche altro giorno.

31_DSC_0140~3_watermark_lun_10022020_110537

13_DSC_0061~2_watermark_lun_10022020_100233

5_DSC_0256~2_watermark_lun_10022020_112342

5_DSC_0353~2_watermark_lun_10022020_115320

24_DSC_0292~2_watermark_lun_10022020_090415
3_DSC_0016~4_watermark_lun_10022020_100231
23_DSC_0144~2_watermark_lun_10022020_110534

Le opere perverse di Medooza in mostra a Sadistique!

Le opere perverse di Medooza in mostra a Sadistique!

In quest’epoca di arte digitale è ormai raro trovare artisti che ancora tengano a usare il pennello, a esplorare materie differenti e i loro effetti. Figuratevi trovare chi unisca tutto questo a soggetti decisamente kinky, sottoposti alle pratiche più crudeli e insolite!

Sadistique, il grande party BDSM che si tiene ogni mese a Milano, ci è riuscito con Medooza – prolifico artista scoperto online di cui presenteremo un’esposizione durante la festa del primo marzo. Ci piacerebbe poter dire di più, ma questo è un classico caso di genio che lascia parlare le sue opere: pensate che dopo avere autorizzato la mostra, si è perfino rifiutato di concederci una sua biografia! L’unica possibilità è quindi venirlo a scoprire di persona…

Alla MasterClass di questo Sadistique si impara a mantenere la disciplina

Alla MasterClass di questo Sadistique si impara a mantenere la disciplina

Six of the best” – cioè sei colpi di bacchetta – nelle scuole britanniche di una volta erano considerati la massima punizione umanamente sostenibile: una tortura atroce inflitta con il cane. Non nel senso di quadrupede, ma di canna rigorosamente importata dalle colonie d’India. Inevitabile che il caning sia poi diventato un classico anche delle sessioni BDSM, anche con ben più di sei colpi.

Il problema è che, come per ogni pratica di questo genere, il caning si può fare un po’ come viene oppure con criterio, applicando tutta una serie di conoscenze che rendano l’esperienza davvero unica. Bisogna usare gli strumenti giusti, impugnarli e usarli correttamente, conoscere l’anatomia e la fisiologia delle reazioni di chi riceve le bacchettate. Per non parlare dell’atmosfera, e di come trasformare un potenziale massacro in un momento di alto erotismo.

Domenica primo marzo potete scoprire tutto questo a Sadistique, l’evento kinky di Milano, grazie alla MasterClass tenuta nientemeno che da Ayzad, principale studioso e divulgatore di sessualità insolite in Italia. I posti sono limitati, quindi raccomandiamo la puntualità. Ci si vede lì alle 15!

Ma quale cura? Sadistique non ha alcuna intenzione di curarvi!

Ma quale cura? Sadistique non ha alcuna intenzione di curarvi!

Sapete la differenza fra sadomasochismo patologico e BDSM sano? Nel primo caso le fantasie di dominazione vengono agite su qualcuno – non importa chi, perché si tratta di azioni autoriferite – mentre nel secondo le cose si fanno con qualcuno, in modo empatico e divertente per tutti. Il modo migliore per vivere quest’ultima modalità è, ovviamente, frequentare posti dove si radunano altre persone appassionate di eros estremo – come appunto Sadistique.

La prossima edizione del più grande party kinky in Italia si terrà il primo marzo a Milano. Stavolta il tema sarà “Una clinica speciale”, quindi ci troverete parecchi medici e dottoresse senza alcuna intenzione di curare i loro pazienti… Scegliere un abbigliamento in sintonia con l’ambientazione è un gioco in aggiunta alle normali regole di dress code, e in caso di poca creatività potete prendere esempio da questa gallery sulla pagina Facebook ufficiale della festa.

Un’altra cosa che troverete a partire da questo mese è una serie di nuove attrezzature, punti di sospensione per bondage e strumenti spettacolari con cui divertirsi. Chi saranno i primi a usarli?

Ecco come si vince il concorso per il miglior outfit a tema di Sadistique

Ecco come si vince il concorso per il miglior outfit a tema di Sadistique

Ogni mese a Sadistique, l’iperbolico evento BDSM mensile di Milano, regaliamo due biglietti omaggio a chi si fa fotografare con il look più a tema con il mese. Questa volta avevamo scelto “maschere antigas” – e come si fa a battere una coppia così, che è riuscita a includere perfino un respiratore con un liquido misterioso e così tanti dettagli fighissimi?

Ma quanto sono belli i partecipanti di Sadistique?

Ma quanto sono belli i partecipanti di Sadistique?

Avevamo detto “il tema sono le maschere antigas”… e ci hanno presi in parola! Bravissimi così… e per scoprire i vincitori degli ingressi omaggio con cui premiamo il miglior ritratto a tema, basterà aspettare ancora un paio di giorni!

DSC_0824

DSC_0657

DSC_0694

DSC_0766 copia

DSC_0781

DSC_0789

DSC_0939 copia

DSC_0738

DSC_0750 copia
Logata 2
22
DSC_0861

È ora di parlare dei coming out kinky – e possiamo farlo a Sadistique

È ora di parlare dei coming out kinky – e possiamo farlo a Sadistique

Vedete il fotogramma qui sopra? Non è tratto da un cortometraggio intitolato Just another love story, della regista Giulia Di Battista con il preziosissimo contributo di Stefano – che vi è rappresentato nel suo ruolo di sottomesso. In effetti, il film è nato proprio dal suo bisogno di dichiarare i propri gusti privati e smettere di nascondere ciò che lo appassiona. La foto, invece, l’abbiamo dovuta sostituire dopo che ha causato problemi di discriminazione sul lavoro.

Il 2 febbraio potrete vedere l’opera durante una delle MasterClass di Sadistiquel’evento kinky che si tiene mensilmente a Milano. Ancor più importante però è che avrete anche la possibilità di incontrare tutto il team che ha realizzato il corto, e discutere con loro dello spinoso tema del coming out. Il nostro consiglio: fate particolare attenzione alla trama del film, perché probabilmente scombussolerà un po’ le vostre idee sull’argomento. L’incontro comincerà come sempre un’ora dopo l’apertura delle porte alle 14, quindi assicuratevi di arrivare in orario!

Questo febbraio Sadistique espone le eroticissime opere di Léon Gomez

Questo febbraio Sadistique espone le eroticissime opere di Léon Gomez

Volete sapere un segreto? Quando abbiamo deciso di aggiungere anche le mostre d’arte erotica alla già notevole offerta di Sadistique, la fantastica festa BDSM che organizziamo dal 2005 a Milano, pensavamo che sarebbe stato solo un breve esperimento. Fatto sta che, dopo 29 esposizioni, l’esperimento continua alla grande e non dà indizi di volersi fermare. Provate a cliccare il link precedente e vedere che incredibile elenco di artisti è passato finora al club!

Per l’edizione del 2 febbraio l’appuntamento è con un autore di formazione classica, le cui opere sono così esplicite che è stato un problema trovarne una adatta a essere mostrata sui social network. Lui è Léon Gomez (o Leon Aiki, come lo potete trovare negli angoli più sordidi del Web), nonostante il cognome è francese – e del resto oggi vive a Londra. Da diversi anni ha scelto di non esporre più nelle gallerie d’arte, perché preferisce l’ombrosa anonimità offerta dalla Rete; come dire che questa sarà un’occasione davvero unica per apprezzare le sue opere in grande formato!

Al fascino dell’abbigliamento in latex non si può sfuggire – nemmeno a Sadistique!

Al fascino dell’abbigliamento in latex non si può sfuggire – nemmeno a Sadistique!

L’eros estremo usa un sacco di simboli differenti – alcuni più attraenti di altri. In effetti, uno di quelli che mette d’accordo praticamente tutti è l’abbigliamento in latex. Sì, è costoso, troppo delicato, potenzialmente scomodo e tutto quanto ne dicano i detrattori… ma è anche dannatamente figo! Ecco perché l’edizione di febbraio di Sadistique, la grande festa BDSM e fetish di Milano, sarà dedicata a Il ritorno del latex.

Potete venire con un dress code di base, oppure prendere ispirazione da questa fantastica gallery e contribuire a creare un’ambiente ancora più speciale. Nel secondo caso, naturalmente, avrete di gran lunga più probabilità di vincere i due ingressi omaggio riservati al miglior ritratto a tema scattato sul set fotografico. Vi aspettiamo in ogni caso a partire dalle 15 per un evento eccellente come sempre – non mancate!